La tua ULSS cambia nome In seguito alla riorganizzazione della
sanità in Veneto, dal 1 gennaio 2017
ULSS12, ULSS13 e ULSS14 si uniscono nella nuova ULSS 3 Serenissima
I cookie ci aiutano a migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito internet fornite il vostro consenso al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Accetto Info
> > Disegni contro il fumo: quattro le classi vincitrici dei progetti regionali Smoke free Class Competition e Liberi di Scegliere.

Disegni contro il fumo: quattro le classi vincitrici dei progetti regionali Smoke free Class Competition e Liberi di Scegliere.

martedì 06 Giugno 2017
Quattro i disegni vincitori del concorso “Smoke Free Class Competition e Liberi di Scegliere”, due progetti regionali di prevenzione al tabagismo promosso dal Settore Educazione e Promozione alla Salute (Seps) del Distretto Mirano Dolo della Ulss 3, diretto dal dottor Fabrizio Guaita. Sono ormai sedici anni che le scuole e gli studenti del territorio vengono coinvolti nella lotta contro il fumo: quest’anno avevano aderito ai progetti nove scuole della Riviera del Brenta e del Miranese con ben cinquanta disegni.
Lavori che, messi assieme nei mesi scorsi, si erano anche trasformati in una sorta di mostra artistica itinerante che è stata allestita nei tre presidi di Mirano, Noale e Dolo (rimarranno esposti in quest’ultimo ospedale fino al 16 giugno).
Quattro le classi e i disegni vincitori: classe 2^B  Scuola Media “A. Martini” Peseggia -  Scorzè; classe 2^ B Scuola Media “Petrarca” Borbiago - Mira; classe 1^B Scuola Media “Gramsci”- Camponogara; classe 2^A Scuola Media “Galilei”- Fossò.
 
La cerimonia di premiazione è cominciata oggi, martedì 6 giugno, prima nella scuola Galilei di Fossò e poi a Camponogara presso l’Istituto Gramsci. Domani presso la scuola di Borbiago Mira e giovedì 8 giugno a Peseggia. 
“Mi complimento con le classi vincitrici – ha detto il direttore generale della Ulss 3 Giuseppe Dal Ben – e con i nostri operatori che lavorano molto sul territorio. Progetti che vogliono “contagiare” il prossimo con la cultura della prevenzione: in questo caso, infatti, questa iniziativa non ha solo stimolato gli studenti, quindi i giovani, ma anche la popolazione grazie all’idea della mostra che ha girato negli ospedali della Riviera e del Miranese, ma che dal prossimo anno arriverà anche a Mestre e a Chioggia. Un modo diverso, ma crediamo sempre efficace, di dire no al fumo, di dire basta alla sigaretta, di convincere chi ci è vicino a non cominciare a fumare oppure a smettere perché si è sempre in tempo a farlo per migliorare la propria salute”.

In allegato le classi vincitrici

Clicca sulla prima foto per visionare la gallery
Condividi questa pagina:
Ricerca nel sito
ulss3